Skip to main content

News

melograno e pasta

Grani e Melograni alla Torre di Oriolo, 10-11 novembre

Sabato 10 e domenica 11 novembre torna alla Torre di Oriolo dei Fichi di Faenza “Grani e melograni”, la manifestazione dedicata alla riscoperta e valorizzazione di grani antichi e melograni, sapori autoctoni, colture e culture locali . Il programma è più ricco che mai e anche La Sabbiona con i suoi vini arà presente a questo importante evento che celebra i sapori della Romagna tra camminate in mezzo alla natura, degustazioni guidate, convegni, tradizioni attorno al fuoco, laboratori di cucina, agricoltura e artigianato e l’immancabile mostra-mercato dei prodotti tipici.

Nella giornata di sabato 10 novembre sono in programma il laboratorio “I garganelli e le paste fatte al mattarello” con le Mariette di Forlimpopoli, un breve corso di avvicinamento all’olio di oliva con la Strada della Romagna e poi ancora “Oriolo, un territorio da scoprire”, un percorso tra storia e natura lungo 5 km e adatto a tutta la famiglia tra i paesaggi di Oriolo e i tesori nascosti tra le sue dolci colline. Sono solo alcuni degli appuntamenti della giornata, che continuerà con un  laboratorio dedicato ai diversi impasti con farine locali e alla cottura della piadina, un focus su miele e zafferano con degustazione guidata dai fiori alla tavola a cura di Ambra Mambelli, prima delll’aperitivo intorno al fuoco “Anden a treb”con Mario Gurioli.

Altrettanto ricco il programma di domenica 11 novembre tra colazione a base dei prodotti del territorio,  “Camminar per sagre”, passeggiata di 7 km a cura di Imola Faenza Tourism Company, il convegno “Grani e melograni: salute e benessere”, il concorso nazionale “Io ce l’ho più grossa” aperto a tutti coloro che possiedono un melograno e la raccolta e riconoscimento delle erbe spontanee destinate alla tavola. Non mancheranno uno show cooking sui segreti del melograno in cucina e le Millecinquecento balle lungo il Senio di Cotignola, piccoli segreti e fatti del più grande appuntamento culturale visionario della Romagna .

In entrambe le giornate sarà possibile visitare la Torre di Oriolo e sarà attivo fin dall’ora di pranzo un punto ristoro con creazioni culinarie a base di grani antichi e melograni. Nel parco della torre saranno inoltre allestiti una mostra-mercato con melograni, frutta di stagione, succhi, vino, grani, farine, miele, olio, marmellate, formaggi, funghi, tartufi, salumi, castagne di Marradi, piante, dolci e prodotti artistici e dell’artigianato locale. Di pomeriggio si terranno laboratori di distillazione delle erbe aromatiche a cura di I.P.S.A.A. Strocchi e per i bambini laboratori di ceramica a cura della ceramista Monica Ortelli, laboratori sull’orto a cura di Podere Cimbaona e non mancheranno giochi di legno e della tradizione.

L’evento, organizzato dall’Associazione per la Torre di Oriolo con il contributo della Regione Emilia Romagna, il sostegno e l’aiuto di Strada della Romagna, Unione della Romagna Faentina, Banca di credito cooperativo ravennate forlivese & imolese e Dalmonte Vivai, si terrà anche in caso di maltempo.

Trovi qui il programma completo della manifestazione.

Related News

Vi aspettiamo a Vinitaly dal 15 al 18 aprile

Dentro e fuori Salone: vi aspettiamo a Verona per quattro giorni da non perdere  Anche quest'anno...

Trat-Tour a Oriolo dei Fichi il 26 e 27 maggio

Il Trat-Tour torna a Oriolo dei Fichi sabato 26 e domenica 27 maggio 2018. Il...

“Solo quando è piena”: passeggiata gourmet venerdì 27 luglio

Sarà l’Eclissi di Luna più lunga del secolo: uno spettacolo straordinario da gustarsi in mezzo...